Terre des Hommes

Inaccettabili le condizioni dei minori stranieri non accompagnati a Lampedusa Terre des Hommes: le autorità permettano il lavoro delle organizzazioni autorizzate alla loro protezione e accoglienza

3 maggio, 2013

A distanza di due anni poco o nulla sono cambiate le condizioni dei minori giunti sulle nostre coste. Terre des Hommes esprime la sua indignazione per quanto riportato oggi dall’articolo dell’Espresso sulla missione del Garante dell’Infanzia a Lampedusa, dove ha verificato le gravissime violazioni a cui sono sottoposti i 111 minorenni trattenuti all’interno del centro di Contrada Imbriacola, ben oltre i termini di legge (48 ore).

“Questi ragazzi e ragazze sono costretti a una permanenza forzata in locali assolutamente inadeguati dal punto di vista igienico-sanitario, in promiscuità con gli adulti, privi di un valido servizio di informazione su quali siano i loro diritti in quanto minori”, dichiara Federica Giannotta, responsabile diritti dei bambini di Terre des Hommes.

“Purtroppo non c’è nulla di nuovo rispetto a quanto avevamo rilevato e denunciato nel nostro rapporto di due estati fa, a termine del progetto Faro. Auspichiamo che il nuovo governo ponga fine a queste sistematiche violazioni dei diritti fondamentali dei minori e delle procedure di accoglienza previste dalla normativa italiana in materia”.

“Analogamente chiediamo che alle organizzazioni di Praesidium venga data la possibilità di incontrare e verificare le condizioni di accoglienza dei minori stranieri giunti in queste settimane sulle altre coste d’Italia, come sancito dalla stessa convenzione che le lega al Ministero dell’Interno”.

Comments

comments

Terre des Hommes Italia ONLUS

Via M. M. Boiardo 6 - 20127 Milano
Codice fiscale: 97149300150
Banca Monte dei Paschi di Siena Ag. 57 MI
IBAN IT53Z0103001650000001030344
Tel +39 02 28970418
Fax +39 02 26113971
info@tdhitaly.org
Latte creative

Pin It on Pinterest

Share This