guida2

TERRE DES HOMMES E IL COMUNE DI MILANO PRESENTANO LA GUIDA PER OPERATORI COMUNITA’ PER MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI

5 ottobre, 2012

Ai minori stranieri non accompagnati (MNSA) presenti in Italia il nostro Paese non riesce ancora a dare un’efficace protezione in quanto a molti di loro sono negati alcuni dei diritti fondamentali stabiliti dalla Costituzione Italiana e dalla Convenzione ONU dei Diritti dell’Infanzia, come una pronta e corretta identificazione e una tempestiva apertura della tutela. Ciò è spesso riconducibile a una carente preparazione degli operatori delle comunità d’accoglienza. Per questo Terre des Hommes ha realizzato una Guida Giuridica per operatori con le informazioni più aggiornate in tema di tutela degli MSNA, che presenterà domani all’Acquario di Milano alla presenza di Pierfrancesco Majorino, Assessore Politiche Sociali e Cultura della Salute del Comune di Milano, che ha fortemente voluto questa iniziativa.

Il libretto è disponibile in download

“L’accoglienza dei migranti e in particolare dei minori non accompagnati deve svolgersi in condizioni di umanità e di correttezza nel pieno rispetto dei diritti della persona e dell’infanzia!, dichiara l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino. “Per questo abbiamo sostenuto fin dal principio l’iniziativa di Terre des Hommes di mettere a disposizione degli operatori in prima linea nell’accoglienza dei cittadini stranieri un libretto con tutte le norme e le loro modalità di applicazione. Con questo libretto non si colma solo un vuoto di conoscenza, si apre un nuovo corso nel modo di accogliere i migranti e soprattutto i minori, rispettando l’applicazione dei loro diritti, delle loro necessità e delle loro istanze”.

(La Guida Giuridica per operatori è stata realizzata da Terre des Hommes a seguito del progetto Faro II, implementato per migliorare le condizioni dei più piccoli tra i migranti attraverso una serie di cicli di formazione tecnica degli operatori preposti alla loro tutela e accoglienza. Faro II è stato realizzato in collaborazione con il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali (C.N.O.A.S.). Dallo scorso dicembre ad oggi Faro II ha toccato le città di Messina, Crotone, Bari, Palermo, Napoli, Genova e, ultima tappa, Milano. Oltre 600 operatori sono stati coinvolti nelle sessioni di formazione, tramite cui sono state raggiunte 150 diverse strutture di accoglienza.

“Dall’incontro con gli operatori- afferma Federica Giannotta di Terre des Hommes – è emersa chiara la necessità di una rete più ampia sul territorio, che sostenga lo sforzo quotidiano di chi è impegnato in prima persona nell’accoglienza. Gli operatori ammettono di sentirsi disorientati dalla molteplicità e varietà delle norme e dalla poca chiarezza della disciplina vigente in materia, in continuo cambiamento. Inoltre le comunità si sentono spesso abbandonate, così come alcuni Comuni. Occorre snellire le procedure, sin dallo sbarco di questi ragazzi.” Terre des Hommes ha cercato di dare risposta al bisogno forte, che si registra nella maggioranza degli operatori, di un maggiore supporto da parte delle istituzioni che dovrebbero essere una guida per coloro che operano, tra mille difficoltà, nell’assistenza ai piccoli migranti.

Il progetto Faro II, finanziato da Fondazione Vodafone e Prosolidar, segue l’intervento di Terre des Hommes sull’isola di Lampedusa dell’estate 2011, dove ha fornito informazioni giuridiche a oltre 1.500 minori e famiglie con minori, riscontrando una serie di inammissibili violazioni dei diritti dei minori: dalla detenzione in pessime condizioni igienico-sanitarie e in promiscuità con adulti, alla mancata informazione sui loro diritti, alla negazione di un valido supporto psicologico.

La Guida ha ricevuto il patrocinio del Ministero per la Cooperazione internazionale e la Cooperazione.

Terre des Hommes da 50 anni è in prima linea per proteggere i bambini di tutto il mondo dalla violenza, dall’abuso e dallo sfruttamento e per assicurare loro scuola, educazione informale, cure mediche e cibo. Attualmente Terre des Hommes è presente in 72 paesi con oltre 1.200 progetti a favore dei bambini. La Fondazione Terre des Hommes Italia fa parte della Terre des Hommes International Federation, lavora in partnership con ECHO ed è accreditata presso l’Unione Europea, l’ONU e il Ministero degli Esteri italiano. Per informazioni: 02 28970418 www.terredeshommes.it

La Fondazione Vodafone Italia nasce nel 2002 dalla volontà dell’azienda Vodafone Italia di creare una struttura autonoma completamente dedicata ad attività di servizio e di solidarietà sociale a favore della comunità e in particolare dei soggetti in situazioni più disagiate. Dalla sua costituzione la Fondazione Vodafone Italia ha finanziato 352 progetti non profit, per un totale di oltre 60 milioni di euro.

Prosolidar- Fondo nazionale del settore del credito per progetti di solidarietà – onlus, è il risultato di un’attività pluriennale di progetti di solidarietà, che tutti i Sindacati del Credito e l’ Abi hanno deciso di rendere permanente. Prosolidar è la prima ed unica esperienza di un Ente voluto dalle parti in un contratto nazionale, esclusivamente dedicato a progetti di solidarietà e finanziato attraverso il “match-gifting”, cioè la condivisione del contributo in misura uguale tra lavoratori ed imprese.

Comments

comments

Terre des Hommes Italia ONLUS

Via M. M. Boiardo 6 - 20127 Milano
Codice fiscale: 97149300150
Banca Monte dei Paschi di Siena Ag. 57 MI
IBAN IT53Z0103001650000001030344
Tel +39 02 28970418
Fax +39 02 26113971
info@tdhitaly.org
Latte creative

Pin It on Pinterest

Share This