ebola

Niente Ebola in Costa d’Avorio (e il merito è anche un po’ nostro…)

15 luglio, 2015

Una delle più temibili epidemie dei nostri giorni sta risparmiando la Costa d’Avorio, paese che confina con due delle tre nazioni più colpite (Liberia e Guinea). Questo anche grazie al lavoro di Terre des Hommes che, a partire dal mese di ottobre 2014, ha deciso d’intervenire per migliorare la preparazione professionale agli operatori del settore sanitario in tema di prevenzione del contagio del virus Ebola, in concomitanza con l’incremento dei casi nei Paesi dell’Africa Occidentale. Terre des Hommes non è nuova a interventi di questo genere, in quanto è attiva in Costa d’Avorio dal 1997 con interventi nel campo della protezione all’infanzia e del miglioramento della salute materno-infantile. Nel corso degli anni ha lavorato fianco a fianco della Sanità pubblica, con riabilitazioni di strutture sanitarie, formazione del personale, fornitura di medicinali e materiale medicale.

Grazie a un finanziamento di ECHO derivante da fondi dell’Agenzia Francese di Sviluppo nel quadro della rimessa del debito della Costa d’Avorio, è partito a novembre 2014 un programma che ha messo in atto un sistema di prevenzione, allerta e risposta nelle Directions Régionales d’Abidjan 1 Grands Ponts, Abidjan 2 e nel District Sanitaire di Grand-Bassam assieme alla Croce Rossa della Costa d’Avorio. I luoghi specifici d’intervento sono stati Yopougon Ouest, Songon, Yopougon Est, Abobo Ouest, Abobo Est, Koumassi, Port Bouet, Vridi, Cocody-Bingerville, Adjamé-Attecoubé-Plateau, Grans Bassam, Anyama, Dabous, dove sono stati formati circa 400 tra operatori sanitari e volontari della Croce Rossa Ivoriana, ovvero coloro che sono autorizzati a entrare in contatto con gli eventuali malati di Ebola.

In questo contesto un altro intervento realizzato è stato la creazione di un sistema efficace d’informazione della popolazione di 5 comuni di Abidjan (Treichville, Marcory, Plateau, Koumassi e Port Bouet) sui rischi di Ebola e le misure igieniche da rispettare per evitare la diffusione del contagio di Ebola e di malattie causate dalla carenza di igiene e acqua potabile, come il colera, molto comuni nelle bidonville della città. Per farlo è stata attivata una innovativa rete di sportelli mobili d’informazione (in pratica delle “api” attrezzate) parcheggiati nei luoghi pubblici più frequentati e dei gazebo situati vicino alle stazioni di autobus e taxi e nei mercati. Le azioni di sensibilizzazione erano varie: dimostrazioni del modo corretto di lavarsi le mani, spettacoli musicali e teatrali con finalità informative su come ebola si diffonde e come difendersi, distribuzioni di materiale informativo per adulti e bambini. Sono stati coinvolti leader comunitari, farmacisti tradizionali, commercianti e conducenti di mezzi pubblici e taxi.

Contemporaneamente sono stati riabilitati bagni pubblici, disinfettate strutture igieniche e distribuiti disinfettanti e igienizzanti, il che ha contribuito anche a contenere la diffusione del colera che tra ottobre 2014 e gennaio 2015 ha mietuto diverse vittime. Tutte queste azioni sono state portate avanti assieme al partner locale, l’associazione MESAD (Mouvement pour l’Education, la Santé et le Développement). Il progetto “Insieme, mobilizziamoci contro l’Ebola” è stato finanziato da UE FED e ha raggiunto direttamente circa 397.000 cittadini e coperto un’area abitata da circa 2 milioni di persone.

Questo innovativo intervento ha dato una risposta integrata a 360° all’allarme Ebola coprendo l’intera città di Abidjan, anche grazie all’attività delle altre organizzazioni coinvolte: Action contre la Faim (ACF) e L’Agence de Coopération Technique et d’Aide au développement (ACTED). Al momento di scrivere (14 luglio 2015) non si sono registrati casi di Ebola in Costa d’Avorio.

Comments

comments

Terre des Hommes Italia ONLUS

Via M. M. Boiardo 6 - 20127 Milano
Codice fiscale: 97149300150
Banca Monte dei Paschi di Siena Ag. 57 MI
IBAN IT53Z0103001650000001030344
Tel +39 02 28970418
Fax +39 02 26113971
info@tdhitaly.org
Latte creative

Pin It on Pinterest

Share This