teatro

I Teatrini di Napoli per Terre des Hommes

28 dicembre, 2012

Napoli. Inizia al Teatro San Ferdinando, sabato 24 novembre (ore 18), la nuova programmazione de “Le grandi favole della responsabilità”, un progetto del Teatro Stabile di Napoli, giunto alla terza edizione, realizzato in collaborazione con I Teatrini, che propone un ciclo di spettacoli da vedere “in famiglia” il sabato pomeriggio e la domenica mattina.

Quattro appuntamenti, tra testi originali ed adattamenti per il teatro di grandi classici della letteratura per l’infanzia, per otto repliche complessive distribuite tra novembre 2012 e aprile 2013, in cartellone al Teatro San Ferdinando che si conferma così “luogo privilegiato per ragazzi e adulti, insieme, per ritrovare in scena quelle storie che da sempre accompagnano i piccoli nella crescita, spesso aiutandoli ad affacciarsi sul mondo senza paura di perdersi”.

Un progetto dedicato ai bambini anche nelle iniziative collaterali previste che inviteranno il pubblico a sostenere le attività di Terre des Hommes, uno dei più grandi movimenti al mondo per la difesa dei diritti dei bambini, attivo dal 1960 per la protezione dei bambini con progetti di Child Protection.
Attualmente Terre des Hommes è presente in 72 paesi con oltre 1.200 progetti per la cura e la protezione delle bambine e dei bambini.

“Le grandi favole della responsabilità” inizia, in occasione della Giornata Mondiale per i Diritti dell’Infanzia, sabato 24 novembre (ore 18 e in replica domenica 25 novembre, ore 11) con “24583 piccole inquietanti meraviglie”, uno spettacolo presentato da Scarlattine Teatro che, tra atmosfere dark e l’onirico più tenero e rarefatto, tutto giocato in rima da tre efficacissimi attori, risulta essere un tenero e divertito omaggio alla diversità, sorretto da un ritmo di grande e raffinata teatralità.

Si prosegue, sabato 8 dicembre (ore 18, replica domenica 9, ore 11) con “Alice”, uno spettacolo di Cantieri Teatrali Koreja tratto dall’omonimo racconto di Lewis Carroll.

Sabato 16 marzo (ore 18, replica domenica 17, ore 11) in scena “ Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” uno spettacolo di La Piccionaia – Teatro Stabile d’Innovazione Ragazzi dall’omonimo racconto di Luis Sepùlveda. Nata dal celebre racconto di Luis Sepulveda, questa messinscena ne rievoca l’atmosfera, affrontando con la stessa levità, la stessa ironia i temi cari allo scrittore cileno.

Sul palcoscenico si snoda l’avventura di personaggi ormai familiari al pubblico dei ragazzi: la gabbiana Kengah, il burbero Zorba, il saccente Diderot, e poi Fortunata, il dispettoso Mattia e i perfidi topi. Per finire, sabato 6 aprile (ore 18, replica domenica 7 aprile, ore 11) con “La bella e la bestia” nell’allestimento proposto dal Teatro del Canguro.

Comments

comments

Terre des Hommes Italia ONLUS

Via M. M. Boiardo 6 - 20127 Milano
Codice fiscale: 97149300150
Banca Monte dei Paschi di Siena Ag. 57 MI
IBAN IT53Z0103001650000001030344
Tel +39 02 28970418
Fax +39 02 26113971
info@tdhitaly.org
Latte creative

Pin It on Pinterest

Share This