Photo: curtesy of Gethin Chamberlain

Cambiamento climatico e i matrimoni precoci

20 dicembre, 2017

Aumento delle temperature, piogge sempre più scarse e irregolari, siccità e (per contro) inondazioni hanno reso le condizioni di vita sempre più difficili in vaste aree del mondo. Soprattutto per le popolazioni più povere, che vivono nelle aree rurali. “Per molte di queste famiglie, la soluzione è stata quella di dare in sposa le proprie figlie”, si legge nella presentazione del documentario multimediale “The brides of the sun” (“Le spose del sole”), un progetto d’inchiesta realizzato dai giornalisti Gethin Chamberlain, Maria Udrescu e Miriam Beller in due Paesi (Malawi e Mozambico) dove l’incidenza dei matrimoni precoci è particolarmente alta.

Già oggi in questi due Paesi, la metà delle ragazze si sposa prima di aver compiuto i 18 anni. I cambiamenti climatici peggioreranno ulteriormente la situazione: “Si stima che circa un milione e mezzo di ragazze siano a rischio di diventare spose bambine, in conseguenza diretta dei cambiamenti climatici”, si legge nell’introduzione al documentario. Allargando queste stime ai nove Paesi africani in cui il fenomeno delle nozze precoci è maggiormente diffuso, si calcola che questo rischio possa riguardare 23 milioni di ragazze a rischio di diventare spose bambine. Che andrebbero a sommarsi alle 41 milioni di ragazze con meno di 18 anni già considerate a rischio.

La povertà causata dai cambiamenti climatici spinge al matrimonio

“Mi sono sposata a 15 anni perché vedevo che le mie amiche sposate avevano abbastanza da mangiare e avevano abbastanza vestiti. Mentre io soffrivo: mangiavo un giorno sì e uno no. Così ho preferito cercare un marito per vivere una vita normale”. Il racconto di Theresa è uno dei tanti raccolti in questo reportage che offre al lettore la possibilità di ascoltare la voce di tante giovani donne com Agnes, Fatima, Charity, Manya, Rute, Majuma, Lucy.

La povertà è uno dei principali fattori che incide sulla decisione dei genitori (e tal volta delle ragazze stesse) di optare per il matrimonio. “Non esistono dati precisi, ma credo che il 30-40% dei matrimoni minorili in Malawi siano direttamente connessi alla siccità o alle inondazioni causate dai cambiamenti climatici”, spiega Mac Bain Mkandawire, direttore esecutivo dello “Youth Net and Counceling” in Malawi.

Si ringrazia per l’immagine di apertura il fotografo Gethin Chamberlain

Comments

comments

Terre des Hommes Italia ONLUS

Via M. M. Boiardo 6 - 20127 Milano
Codice fiscale: 97149300150
Banca Monte dei Paschi di Siena Ag. 34 MI
IBAN IT37E0103001633000063232384
Tel +39 02 28970418
Fax +39 02 26113971
info@tdhitaly.org
Latte creative

Pin It on Pinterest

Share This