© Terre des Hommes Italy/ Lebanon/2017/Adel Merheb

I nostri due piccoli campioni siriani

14 dicembre, 2017

Sono circa 200 i bambini che frequentano il centro educativo di Khenchara, uno dei 19 centri aperti nel 2017 in Libano da un consorzio di ong internazionali composto da Terre des Hommes Italia, Avsi Middle East, War Child Holland e Terre des Hommes Nederland. Molti di loro sono piccoli profughi siriani, che non hanno dimestichezza con il francese, la lingua che viene usata spesso nelle scuole locali. Per questo nei nuovi centri le lezioni sono principalmente in arabo e ci sono corsi per imparare il francese.

Ahmad*, un ragazzino siriano di 16 anni, è entusiasta di questa opportunità. Qualche tempo fa un operatore sociale è venuto a sapere che erano 6 anni che Ahmed non andava a scuola. Ormai aveva difficoltà anche a leggere e scrivere in arabo e la sua conoscenza del francese era talmente scarsa che non riusciva a seguire le lezioni della scuola locale.
Oggi invece è ritornato a scuola. Ogni giorno un pulmino lo va a prendere nell’abitazione di fortuna che i suoi genitori hanno trovato quando sono fuggiti dalla Siria a causa della guerra. I suoi non debbono più preoccuparsi di dargli dei soldi per comprare qualcosa da mangiare, perché il progetto offre anche il pranzo. Nel centro, oltre agli esercizi pratici, Ahmed sta studiando matematica, nozioni di base di contabilità e sta migliorando in arabo scritto. Per lui comincia a delinearsi un futuro più roseo. “Quando ho finito di studiare voglio diventare carpentiere, come mio padre”. Il suo insegnante dice che la passione per lo studio di questo ragazzino è stata d’esempio per gli altri studenti. “Voglio continuare a frequentare il centro e voglio terminare gli studi. Mi piace questo posto!”, spiega Ahmad.

Oltre a studiare, il centro offre anche l’opportunità di rilassarsi e divertirsi. Si può fare teatro, disegno, lavoretti d’artigianato e diversi sport. Ad Ahmad, per esempio, piace moltissimo giocare a calcio con gli amici nel campetto del centro. “Con il suo entusiasmo e voglia di imparare tutte le cose nuove lui è il compagno ideale per i piccoli frequentatori del centro”, racconta il direttore.

Anche Noor*, che ha appena tre anni, è contenta di questa nuova scuola. Questa bimba vivacissima si alza prima dell’alba e aspetta con impazienza il pulmino che la porti al centro. L’insegnante dice che è la prima della classe.

© Terre des Hommes Italy/ Lebanon/2017/Adel Merheb

© Terre des Hommes Italy/ Lebanon/2017/Adel Merheb

Quello di Khenchara è uno dei 19 centri educativi aperti dal progetto “Back to the Future” per i bambini dai 3 ai 17 anni in Libano. Finanziato dal fondo Madad dell’Unione Europea, il progetto permetterà di far tornare a scuola 19.000 bambini profughi siriani in Libano e Giordania.
#EUTF4Syria #EU4Youth #EUMadad

*il nome è stato cambiato

Comments

comments

Terre des Hommes Italia ONLUS

Via M. M. Boiardo 6 - 20127 Milano
Codice fiscale: 97149300150
Banca Monte dei Paschi di Siena Ag. 57 MI
IBAN IT53Z0103001650000001030344
Tel +39 02 28970418
Fax +39 02 26113971
info@tdhitaly.org
Latte creative

Pin It on Pinterest

Share This