Isra

Le prime parole di Israa

12 ottobre, 2020

Zahra è una giovane mamma siriana. Ha lasciato il suo Paese nel 2013 a 21 anni e ha cercato rifugio in Libano. Qui ha conosciuto Rami, si sono sposati e oggi vivono con i loro quattro figli a Sidone, la terza città per estensione del Libano, situata nel Governorato del Sud.

Due anni fa, Zhara ha scoperto che la figlia più piccola, Israa (che oggi ha 4 anni) soffre di un disturbo del linguaggio. Alcuni conoscenti le hanno parlato del progetto “Back to the Future” che ha l’obiettivo di aiutare i piccoli siriani a ritornare a scuola e integrarsi nella comunità libanese. Nel dicembre 2019 Israa ha iniziato a frequentare il centro Back to the Future presso l’Istituto Al Moasat.

Ha partecipato a sessioni di logopedia e terapia occupazionale* e alle attività educative dedicate alla prima infanzia insieme alla sorella Khadija (5 anni) fino a quando il governo libanese non ha dichiarato lo stato di emergenza a causa della diffusione del Coronavirus alla fine del febbraio di quest’anno.

Da maggio il progetto ha adottato un programma di apprendimento a distanza I Learn From Home dell’organizzazione libanese Seenaryo, grazie al quale i genitori vengono raggiunti regolarmente con lezioni interattive attraverso gruppi WhatsApp, per aiutarli a seguire l’istruzione dei propri figli a casa.

Le due sorelle hanno iniziato a frequentare le lezioni e a ricevere un supporto educativo individuale a distanza. Le bambine hanno mostrato notevoli miglioramenti, svolgendo anche alcuni esercizi in autonomia.

Quando abbiamo chiesto a Zahra quali cambiamenti avesse notato, ha risposto: “Prima che venissi a conoscenza del vostro programma, le mie figlie trascorrevano la maggior parte del tempo a guardare la televisione. Dopo aver iniziato a venire al centro Back to the Future, le loro vite sono cambiate, le vedo motivate e interessate e il centro ha dato loro l’opportunità di trovare molti amici. Grazie all’apprendimento a distanza, i loro progressi sono evidenti: Israa ha iniziato a pronunciare alcune lettere che prima aveva difficoltà ad articolare; Khadija, che è molto timida quando ha iniziato a frequentare il corso partecipava a malapena e non parlava ai suoi compagni di classe o all’insegnante; ora si è aperta, è entusiasta delle attività”.

Il progetto “Back to the future

Ritorno al Futuro è un progetto finanziato dal Fondo Fiduciario Regionale dell’Unione europea in risposta alla crisi siriana (Fondo MADAD) che promuove l’iscrizione all’istruzione formale e ne migliora il mantenimento per oltre 16.955 rifugiati e bambini vulnerabili delle comunità locali. Potenzia anche l’ambiente di apprendimento, migliorando gli edifici scolastici. Il progetto sostiene attività formali e non formali per bambini in età prescolare e scolare e viene implementato in tutto il Libano nell’arco di due anni (2019-2021) da un consorzio composto da 3 ong: oltre a Terre des Hommes, AVSI e War Child Holland.

*La terapia occupazionale è una disciplina riabilitativa che mira a sviluppare, recuperare o mantenere le competenze della vita quotidiana e lavorativa delle persone con disabilità cognitive, fisiche, psichiche

#BackToTheFuture #EducationForAll #EUTF4Syria #EU4Youth #EUMadadFund
#CWTLFromHome #DistantBlendedLearning #ILearnFromHome #SeenaryoPlaykit

Comments

comments

Terre des Hommes Italia ONLUS

Via M. M. Boiardo 6 - 20127 Milano
Codice fiscale: 97149300150
Banca Monte dei Paschi di Siena Ag. 34 MI
IBAN IT37E0103001633000063232384
Tel +39 02 28970418
Fax +39 02 26113971
info@tdhitaly.org
Latte creative

Pin It on Pinterest

Share This