DRR Zimbabwe

Piccoli meteorologi crescono

31 marzo, 2022

Con l’accelerazione dei cambi climatici gli eventi estremi come i cicloni e le piogge torrenziali diventeranno sempre più frequenti, a detta di tutti gli esperti. È quindi importante che le popolazioni che vivono nelle zone più vulnerabili sappiano come reagire e conoscano i comportamenti corretti per mitigare i danni causati da questi eventi. In Zimbabwe il passaggio del ciclone tropicale Idai nel 2019 aveva causato gravi danni alle abitazioni di oltre 270.000 persone, oltre che a 12 centri sanitari, a tutte le infrastrutture idriche, sanitarie e igieniche della zona colpita e a 139 scuole, mettendo a rischio la vita degli alunni.

Per questo, nell’ambito del progetto Pre-Educate, Terre des Hommes in quel Paese sta creando dei club a livello scolastico e comunitario per la riduzione del rischio di disastri nei distretti di Chipinge e Chimanimani nella provincia di Manicaland, grazie ai fondi del dipartimento per gli aiuti umanitari dell’Unione Europea (ECHO). In 20 scuole sono state create delle stazioni meteorologiche dotate di termometro a bulbo umido e secco, un pluviometro e uno schermo Stevensone 40 professori sono stati formati per diventare focal point del progetto. Ma il ruolo più importante lo hanno gli studenti.

Infatti, se ben informati, gli studenti possono agire come agenti di preparazione ai disastri nelle loro comunità, diffondendo informazioni sulla riduzione del rischio di disastri. Gli studenti che fanno parte dei club collaborano all’osservazione, misurazione e registrazione delle variazioni delle condizioni meteorologiche, conoscono quali sono gli impatti dei differenti eventi legati al tempo e quali sono le azioni da intraprendere per evitare i rischi. Insomma diventano un vero e proprio sistema d’allerta nella loro comunità!

Oltre ad aiutare le scuole a comprendere meglio le condizioni del tempo, le stazioni meteorologiche saranno di grande aiuto per aiutare gli studenti che studiano materie come la geografia ad acquisire conoscenze pratiche. Attualmente sono 40 i club DRR nelle scuole e 32 quelli a base comunitaria, che stanno conducendo campagne di sensibilizzazione sui pericoli degli eventi estremi e i comportamenti corretti da adottare.

Alcuni club hanno già identificato le criticità della loro scuola e sviluppato piani di sicurezza, inoltre alcune scuole come la Biriiri High School hanno piantato degli alberi che in futuro fungeranno da frangivento in caso di venti forti. Gli studenti di alcune scuole selezionate hanno partecipato a corsi pratici di salvataggio in acqua e ad esercitazioni antincendio.

Un’innovazione tecnologica è rappresentata dalla personalizzazione dell’APP 3map per la mappatura dei rischi. 3map è un’applicazione Android specificamente progettata per essere usata in ambienti difficili da utenti non tecnici, per la raccolta partecipativa di dati e la valutazione dei rischi ambientali a livello locale. A 20 scuole di Chipinge e Chimanimani sono stati forniti dei tablet in modo che gli alunni potessero utilizzare l’APP svolgendo un ruolo fondamentale nella raccolta dei dati locali e nel loro caricamento sull’applicazione.

Oltre a queste attività per la riduzione del rischio dei disastri naturali, il progetto può vantare ottimi risultati. Finora abbiamo ristrutturato otto edifici scolastici, due casette per gli insegnanti e 18 servizi igienici, oltre ad attrezzare con banchi, sedie e cattedre e distribuire dispositivi di protezione personale antiCovid ad alunni e professori. Inoltre sono state organizzate attività educative per 26.420 studenti e di supporto psicosociale per 4.288 studenti (1.877 bambini; 2.411 bambine). Partner del progetto sono Childline Zimbabwe, International Institute of Rural Reconstruction e Translate into Meaning.

Comments

comments

Terre des Hommes Italia ONLUS

Via M. M. Boiardo 6 - 20127 Milano
Codice fiscale: 97149300150
Banca Monte dei Paschi di Siena Ag. 34 MI
IBAN IT37E0103001633000063232384
Tel +39 02 28970418
Fax +39 02 26113971
info@tdhitaly.org
Latte creative

Pin It on Pinterest

Share This