#BAMBINIINFUGA

Questi bambini hanno bisogno di voi



Il dramma dei #bambiniInfuga

Terre des Hommes nella crisi
Oltre 6 milioni di bambini in Siria vivono in condizioni drammatiche. Più di 2 milioni e mezzo sono stati costretti a scappare a causa della guerra che ha devastato il paese in questi 6 anni. In Iraq quasi 1 milione e mezzo di persone sono state costrette a scappare a causa di ISIS. Terre des Hommes sin dall’inizio della crisi in Medio Oriente è stata vicina ai bambini e alle loro famiglie con attività psicosociali, educative e con la distribuzione di cibo, vestiti e coperte.


I #bambinisoli di Mosul

La liberazione di Mosul Ovest è stata durissima in termini di distruzioni e perdite di vite umane. Questa zona della città è stata quasi rasa al suolo e i civili hanno incontrato molte difficoltà a fuggire. La maggior parte delle famiglie è dovuta scappare a piedi di notte sotto i colpi di artiglieria della coalizione o sotto il fuoco dei cecchini di ISIS. Molti hanno perso la vita durante la fuga, lasciando per strada da soli bambini anche piccolissimi. Altre famiglie sono rimaste sepolte dalle macerie delle proprie case colpite da una bomba. Come a volte succede nelle emergenze i bambini e i neonati, sebbene siano i più fragili e indifesi, hanno un attaccamento alla vita quasi miracoloso...

E scavando tra le macerie gli operatori stanno trovando bambini ancora vivi ma totalmente soli. In altri casi durante la fuga precipitosa le famiglie sono state separate nel caos o semplicemente perché uno i genitori sono stati ricoverati d’urgenza in uno degli ospedali. Senza un aiuto questi bambini rischiano di non ritrovare presto la loro famiglia. Purtroppo questa lunga guerra non è ancora finita. Alcune zone del Paese sono ancora sotto il controllo di ISIS e nuovi combattimenti avranno luogo nelle prossime settimane. La prossima ondata di emergenza coinvolgerà la parte nord di Mosul, chiamata "Telafar". E insieme alla guerra ci saranno ancora tanti bambini soli o dispersi. Dobbiamo fare qualcosa!

Terre des Hommes si è subito attivata:
Siamo in prima linea per portare assistenza a tutti i bambini rimasti soli. In questi giorni i nostri operatori:
- stanno fornendo una soluzione di emergenza per garantire a ciascun bambino la protezione e la cura di cui ha bisogno. Ci stiamo occupando del collocamento in strutture specializzate o in famiglia, del trasporto in ospedale e di coprire ogni urgenza specifica dei bambini rimasti soli
- siamo impegnati nel rintracciare le famiglie dei bambini dispersi e stiamo lavorando per garantire a ogni bambini la riunificazione con i propri genitori. A oggi il nostro team ha soccorso 15 bambini da 0 a 14 anni, ma con il vostro aiuto potremo fare molto di più.

Le prossime settimane saranno difficili per molti bambini, non lasciamoli soli!

Aiuta adesso


Il video dei #bambiniinfuga da Aleppo


Guarda il video.


Il video dei bambini in fuga in Nord Iraq


In questo video ti mostriamo il lavoro che facciamo nei campi profughi.
Il video è stato realizzato da Claudio Maggiolini ed Emanuele Valenti per Terre des Hommes.


Il video del campo profughi a Basirma Nord Iraq


In questo video realizzato da Laura Silvia Battaglia puoi vedere le attività di Terre des Hommes nel campo profughi di Basirma, Nord Iraq. In questo campo ospitiamo 2.700 bambini e 400 adulti.


Il video sul Taekwondo a Shawes


In questo video realizzato da Laura Silvia Battaglia mostriamo una delle attività sportive nel campo profughi di Terre des Hommes a Shawes (Nord Iraq): le lezioni di Taekwondo del maestro Azad.


Cosa facciamo in Siria, Libano, Giordania e Iraq

GRAZIE al tuo aiuto e a quello di tanti altri, Terre des Hommes offre accoglienza ai #bambiniInfuga in Siria, Libano, Giordania e Iraq. GRAZIE anche al tuo aiuto, in questi anni abbiamo aiutato più di 1 milione di #bambiniInfuga. Li abbiamo accolti con cibo, vestiti e coperte, proteggendoli dalle temperature estreme dei campi. Abbiamo cercato, anche nella solitudine della fuga, di accompagnarli con insegnanti, libri e quaderni. Abbiamo provato a curare le ferite del loro cuore con psicologi, educatori e animatori. In posti come Aleppo, dove tutto è stato distrutto, stiamo anche avviando un progetto per i bambini disabili, pure a causa dei bombardamenti.


Ecco un esempio di cosa possiamo fare con la tua donazione

Con 50 euro possiamo comprare un pacco alimentare così composto:
6 kg di riso - 6 kg di zucchero - 900 gr di té
3 litri di olio di semi di girasole
800 gr di concentrato di pomodoro
2 lattine di zuppa di legumi
5 barattoli di tonno sott’olio
una confezione di sale iodato
1 kg di margarina vegetale
1 kg di lenticchie secche intere
1 kg di lenticchie spezzate
2 kg di fagioli bianchi secchi
4 kg di bulghur (semola grossa di grano).

Per aiutare i bambini in fuga puoi fare una donazione qui sotto.