A ogni bambino, il diritto di essere bambino.
A ogni ragazzo le opportunità per realizzarsi. Tutti coinvolti per un mondo migliore.

Terre des Hommes è nata più di 60 anni fa per proteggere i bambini di tutto il mondo da ogni forma di violenza o abuso, garantire a ogni bambino il diritto alla salute, istruzione e libertà, senza alcuna discriminazione di carattere religioso, etnico, politico o di genere.

I nostri valori compongono un insieme di principi a cui ci ispiriamo nella nostra azione quotidiana per uno sviluppo sostenibile di diversi paesi del mondo e delle fasce di popolazione più vulnerabili.

La carta di

Terre des Hommes

«L’appello mondiale e muto di milioni di bambini offerti alla sofferenza o alla morte ispira ciò che segue: Finché un solo bambino rimarrà affamato, malato, abbandonato, infelice e sofferente, chiunque sia, dovunque sia, il movimento Terre des Hommes, creato per questo scopo, si impegnerà per il suo immediato e completo soccorso. Dopo aver individuato un bambino che soffre, Terre des Hommes andrà in suo aiuto nel modo che più si adatterà al suo bisogno. Nel suo paese, se le circostanze lo permetteranno, o altrove, verrà nutrito, accudito, gli si darà una famiglia e sarà restituito ad una vita degna di un bambino, con la certezza di un aiuto affettuoso e competente. Senza pregiudizi politici, religiosi o razziali, Terre des Hommes è costituita solamente di esseri umani che lavorano per altri esseri umani, nasce da un atto di giustizia, non di condiscendenza, in uno spirito il più vicino possibile all’anonimato.Terre des hommes è composta da tutti coloro che sono animati da un unico scopo comune: l’aiuto ai bambini. Chi aderisce a Terre des Hommes è ambasciatore e strumento di vita, sopravvivenza e conforto. Affinché nessuno possa restare uguale a prima: né coloro che soffrono, né coloro che potrebbero alleviare le sofferenze, Terre des Hommes non smetterà di fare appello all’umanità per alleviare infinite angosce di innumerevoli bambini»

Edmond Kaiser, Fondatore Terre des Hommes – Losanna, 1960

I nostri valori 

E
Diritti dei bambini e delle bambine come motore dell’azione
E
Uguaglianza e pari opportunità
E
Onestà e trasparenza nella comunicazione e nella gestione dei fondi
E
Competenza, militanza e professionalità dei partner e degli operatori
E
Concretezza e sostenibilità dell’aiuto
E
Imparzialità, neutralità e indipendenza dell’azione umanitaria
E
Rispetto delle culture e promozione delle risorse locali
E
Promozione di un’ampia base popolare, del volontariato attivo e della partecipazione giovanile

La nostra Mission

Siamo nati per proteggere i bambini da ogni forma di violenza o abuso, garantire a ogni bambino il diritto alla salute, all’educazione e alla vita senza alcuna discriminazione di carattere religioso, etnico, politico o di genere.

Ci battiamo

Per garantire a ogni bambino e ragazzo i propri diritti.

Per proteggere i bambini e i ragazzi da ogni abuso, anche nelle situazioni più difficili.

Perché i diritti dei bambini e dei ragazzi siano sempre al centro dell’agenda politica.

Ci impegniamo

Per garantire a ogni bambino e a ogni ragazzo una vita libera dalla violenza, dallo sfruttamento e dalla discriminazione

Affinché ogni bambino o ragazzo possa contribuire attivamente a cambiare la società e la cultura del mondo in cui vive

Per raggiungere cambiamenti duraturi per i bambini e i ragazzi di oggi e di domani

Ci attiviamo

Affinché tutti, società e istituzioni, si sentano impegnati nella ricerca delle migliori soluzioni per un mondo a misura di bambino e di ragazzo.

Per coinvolgere tutti i partner, i migliori esperti e ogni tipo di risorsa, per creare un ambiente dove ogni bambino o ragazzo possa esprimere tutto il suo talento.

Per sviluppare le migliori competenze per la protezione dei bambini e dei ragazzi e per la piena realizzazione dei loro diritti.

La nostra storia

Da più di 60 anni dalla parte dei bambini

1960

Assieme ad amici e sostenitori il 22 luglio Kaiser fonda a Losanna il movimento Terre des Hommes per l’aiuto immediato e diretto all’infanzia sofferente. Un centinaio di bambini algerini viene accolto da famiglie svizzere e si organizzano per loro dei campi vacanze. Ai bambini malati viene prestato soccorso medico.

1989

Nasce, su iniziativa di un gruppo di professionisti, imprenditori ed esponenti della società civile, l’associazione Terre des Hommes Italia.

1994

Terre des hommes Italia diventa Fondazione.

1999

Primo intervento di emergenza di Terre des hommes Italia, a favore delle popolazioni colpite dal conflitto in Kossovo.

2001

Nasce “Stop Child Trafficking”, la campagna internazionale contro la tratta dei bambini. La campagna da vita a un report che descrive il fenomeno del traffico di esseri umani, delle sue cause ed effetti e analizza le esperienze di alcune delle più importanti ONG impegnate nel tema.

2002

A Roma Terre des Hommes organizza il convegno internazionale “Il traffico dei minori: piccoli schiavi senza frontiere” che darà una spinta decisiva all’emanazione della Legge 228/2003 “Misure contro la tratta delle persone”. Nello stesso anno nasce Please Disturb, campagna contro il turismo sessuale promossa da Terre des Hommes con il contributo della Commissione Europea.

2003

Dopo l’attacco Usa in Iraq Terre des Hommes avvia alcuni progetti per la protezione dei bambini a Baghdad.

2004

Tavola Rotonda “La legge contro il traffico di persone: parlano le procure”, sull’analisi ed efficacia della L.228/03 a un anno dalla sua emanazione, organizzata da Terre des Hommes. Lo stesso anno viene lanciata “Obiettivo Scuola”, campagna contro l’analfabetismo e a favore del diritto all’istruzione per i bambini che vivono nel Sud del mondo.

2005

L’emergenza Tsunami impegna Terre des Hommes Italia nel soccorso dei bambini e delle popolazioni della Thailandia e dell’Indonesia.

2010

Terre des Hommes Italia è impegnata nel soccorso delle vittime del terribile terremoto di Haiti sin dai primi giorni, in coordinamento con le altre organizzazioni della Federazione Terre des Hommes.
Lancio in Italia della campagna “Fiocco Giallo – IO Proteggo i Bambini” per la prevenzione dell’abuso sull’infanzia, che coinvolge Comuni e media.

2011

A seguito della Primavera Araba il flusso di migranti che attraversano il Mediterraneo per arrivare in Europa diventa imponente. Terre des Hommes avvia a Lampedusa il progetto Faro per la protezione dei minori migranti, dapprima con un servizio d’informativa giuridica poi, negli anni seguenti, si estenderà in tutta la Sicilia con attività di assistenza psicosociale e psicologica ai minori non accompagnati e alle famiglie con bambini. In Medio Oriente, con l’inizio del conflitto in Siria, Terre des Hommes si attiva subito per prestare soccorso alla popolazione civile.

2012

In occasione della prima Giornata Mondiale delle Bambine proclamata dall’ONU per l’11 ottobre 2012, Terre des Hommes lancia la Campagna “indifesa” per garantire alle bambine di tutto il mondo istruzione, salute, protezione da violenza, discriminazioni e abusi. Da allora ogni anno viene realizzato il Dossier “La Condizione delle bambine e le ragazze nel mondo” con i dati più aggiornati sulle violazioni dei loro diritti, storie di rivincita e proposte per il futuro.

2013

In aprile Terre des Hommes Olanda, in collaborazione con la federazione Terre des Hommes, lancia “Sweetie”, un avatar di una bambina filippina che rappresenta un approccio rivoluzionario per il contrasto del Webcam Child Sex Tourism o Cyber Sex. Anche in Italia Terre des Hommes porta avanti un’azione di advocacy affinché la legge preveda questo tipo di indagini e si arrivi all’adozione, alla ratifica e al rafforzamento della legislazione per la prevenzione di questi reati e la tutela delle vittime.

2014

A giugno viene diffusa la Prima Guida Psicosociale per Operatori impegnati nell’accoglienza dei Minori Stranieri Non Accompagnati, realizzata nel progetto Faro per la formazione degli operatori impegnati nell’accoglienza.
Attivo per prestare soccorso alle famiglie siriane e irachene fuggite nel Kurdistan Iracheno a causa dell’espandersi del ISIS.

In collaborazione con ScuolaZoo nasce l’Osservatorio indifesa, per ascoltare la voce dei ragazzi italiani su violenza di genere, discriminazioni, bullismo, cyberbullismo e sexting. Dal suo avvio più di 26.500 ragazzi e ragazze di tutta Italia sono stati coinvolti, a oggi, l’unico punto d’osservazione permanente su questi temi.

2015

Con l’Autorità Garante nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza presentiamo la prima “Indagine nazionale sul maltrattamento dei bambini e degli adolescenti in Italia” che finalmente fotografa la reale dimensione del fenomeno del maltrattamento all’infanzia.
In Colombia aumenta drammaticamente il numero di venezuelani che passano la frontiera a causa della profonda crisi economica. Terre des Hommes, già presente nella zona di confine, si attiva con aiuti umanitari per le famiglie e servizi di protezione per i bambini.

2016

A Ventimiglia si avvia un servizio di supporto ai minori stranieri non accompagnati e alle famiglie con bambini con assistenza psicosociale e supporto legale, nell’ambito del progetto Faro.

2017

A maggio viene presentata la nuova “Guida al Modello Faro: Salute Mentale e Supporto Psicosociale a minori migranti non accompagnati e a famiglie con bambini in prima accoglienza”, un modello unico nel suo genere in Italia, dedicato ai minori migranti, che rispecchia in tutto le Linee Guida dell’Inter-Agency Standing Committee (IASC) dell’OMS per la salute mentale e il supporto psicosociale nelle situazioni di emergenza.

2018

Terre des Hommes, assieme all’associazione Kreattiva, dà vita al Network indifesa, la prima rete italiana di WebRadio e giovani ambasciatori contro la discriminazione, gli stereotipi e la violenza di genere, bullismo, cyber-bullismo e sexting. La rete, fondata sulla partecipazione giovanile, realizza programmi radio per promuovere la conoscenza e riflessione di questi temi.

2019

Il 24 ottobre all’Ospedale dei Bambini “Vittore Buzzi” di Milano viene inaugurato lo sportello Timmi, un intervento per l’intercettazione e supporto delle fragilità familiari. Nato con la collaborazione della Fondazione Terre des Hommes Italia, il progetto mira a riconoscere, prevenire e intervenire in situazioni familiari disfunzionali che, se non prontamente intercettate, potrebbero sfociare in forme di abuso e/o maltrattamento.

2020

A ottobre apre a Parma “Consultami – Spazio Indifesa”, il primo punto di ascolto e sostegno psicologico e legale rivolto a ragazze e donne vittime di violenza fisica, psicologica o economica di Terre des Hommes. A dicembre è stata inaugurata a Carugo (Como) la Casetta di Timmi, la prima comunità educativo-familiare di Terre des Hommes e Comin che accoglierà bambini dagli 0 ai 5 anni allontanati dalla propria famiglia su provvedimento dell’autorità giudiziaria, spesso vittime di violenza e maltrattamento.

la trasparenza: un valore fondamentale

Ai nostri donatori e beneficiari vogliamo assicurare la massima trasparenza sul nostro operato e sull’utilizzo dei fondi che ci vengono dati per realizzare i progetti a favore dell’infanzia in Italia e nel mondo. Accountability e reputazione sono per noi due priorità imprescindibili che accompagnano l’attuazione e la comunicazione dei nostri interventi.

Il codice etico

L’attività dell’intera organizzazione si svolge entro i confini tracciati dal nostro Codice Etico, varato il 17 dicembre 2007. Questo Codice infatti definisce i principi sui quali si basa il comportamento dei membri dell’organizzazione. Lo strumento si applica non solo ad amministratori, revisori, dipendenti e collaboratori della Fondazione, ovunque essi operino, in Italia o all’estero, ma anche ai consulenti esterni che agiscono nell’interesse della Fondazione e ai fornitori esterni. La diffusione del codice etico è iniziata durante l’esercizio 2008.

Rendiconto economico

Ogni anno Terre des Hommes chiede a una società indipendente specializzata di certificare il proprio bilancio economico-finanziario. Una volta certificato il bilancio viene pubblicato su una testata giornalistica a diffusione nazionale e sul nostro sito, dove è scaricabile in versione sintetica e analitica (nota integrativa). Gli stessi dati vanno a confluire in piattaforme come OpenCooperazione e Italia NonProfit che raccolgono dati e comparano la trasparenza delle organizzazioni del settore.

Lo statuto

Lo Statuto di Terre des Hommes, del 22 novembre 2001, sancisce la volontà dei soci fondatori, riuniti in assemblea, di associarsi per perseguire finalità condivise.
“… Terre des Hommes agisce in Italia e in ambito internazionale […] per aiutare l’infanzia sofferente attraverso un impegno di solidarietà concreta, anche con interventi di sviluppo a medio termine e di emergenza ove necessario che siano parimenti atti a contribuire al superamento delle condizioni di svantaggio e di sottosviluppo in cui versano le popolazioni di molti paesi del Sud del mondo e per le quali l’infanzia sopporta il peso più grave e ingiusto”, la Fondazione TDH Italia si impegna anche a sensibilizzare in Italia la società civile nelle sue differenziate articolazioni sulla sofferenza dei bambini e dei loro diritti nel mondo e soprattutto sulle cause che la generano, nel tentativo di salvaguardarli e tutelarli attraverso i mezzi più idonei e capillari. […] TDH è e sarà un movimento estraneo a qualsiasi implicazione di ordine politico, razziale o religioso. La Fondazione TDH, attraverso la sua attività, farà un atto di giustizia permanente ed esclusivamente umano […]. La Fondazione TDH intende richiamare l’attenzione di tutta la società umana sulla miseria infinita di milioni di bambini …”

La politica anti frode

Terre des Hommes ha messo a punto un documento sulla sua politica anti-frode, istituita per facilitare lo sviluppo di controlli che aiutino nella scoperta e nella prevenzione delle frodi che possano verificarsi nei suoi confronti. Inoltre si impegna a promuovere coerenti comportamenti organizzativi fornendo linee guida e assegnando responsabilità per lo sviluppo di controlli e la conduzione delle indagini. La Fondazione richiede sempre a tutto il suo staff di agire con onestà ed integrità e di salvaguardare le risorse di cui ciascuno è responsabile.

Bilancio Sociale

Una sintesi delle attività svolte nell’anno da Terre des Hommes è contenuta nel suo Rapporto Annuale. Qui è possibile trovare anche gli indicatori di efficienza come l’indice di allocazione risorse e l’indice di autonomia, oltre ai dati sul numero dei beneficiari, la ripartizione delle spese nei progetti per settore d’intervento e per area geografica.

La convenzione diritti d’infanzia

Contributi pubblici (legge 124/2017)

Relazioni Società di revisione

Il documento che annualmente la Società di Revisione compila per certificare il nostro Bilancio

relazioni dell’organo di controllo

policy terre des hommes italia

Echo

Qui trovi l’EU HUMANITARIAN PARTNERSHIP 2021-2027

protezione infanzia

La nostra organizzazione

La Fondazione Terre des Hommes Italia ha una struttura snella composta da professionisti, guidata dal consiglio d’amministrazione e comitato permanente

Siamo un’organizzazione non governativa nata dal movimento internazionale Terre des Hommes fondato dall’attivista per i diritti umani Edmond Kaiser a Losanna nel 1960. Dal 1994 è una Fondazione con sede a Milano, i cui organi statutari sono il Comitato Permanente e il Consiglio d’amministrazione. La sua struttura snella permette di rispondere velocemente alle emergenze umanitarie, in linea con i suoi valori e la sua mission.

Lo staff

All’interno di Terre des Hommes lavorano professionisti nel campo della cooperazione internazionale, advocacy, comunicazione, raccolta fondi e amministrazione. Nei paesi dove operiamo la struttura delle delegazioni si compone di un country representative a cui fanno capo cooperanti espatriati e personale locale.

Consigli d'amministrazione

Il Consiglio ha tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione. Questa la sua composizione:

Presidente

Donatella Vergari (giurista esperta di ONG)

Consiglieri

Carlo Saverio Fossati (notaio), Alessandro Maria Luigi Cunietti (professore universitario), Monica Barbara Gambirasio (avvocato), Massimo Arturo Alberizzi (giornalista), Francesca Colombo (avvocato)

Comitato permanente

Questo organismo garantisce il rispetto della natura e dei fini istituzionali della Fondazione. È formato dai fondatori di Terre des Hommes Italia e da coloro, persone o enti che, per cooptazione esercitata dai membri stessi, entrano a farne parte.

Il Comitato nomina i membri del Consiglio d’Amministrazione, che può revocare con voto unanime, e il Collegio dei Revisori. Ne fanno parte:

Presidente

Gaetano Galeone (avvocato)

Consiglieri

Manlio Frigo (avvocato), Roberta Cordani (scrittrice), Alessandra de Vita Galeone (avvocato), Iva Farinacci (avvocato), Elisabetta Dami (scrittrice)

Collegio dei revisori

Il Collegio dei revisori ha funzioni di controllo contabile, amministrativo e finanziario.
È composto da:

Presidente

Luigi Gallizia di Vergano (commercialista)

Membri

Andrea Giorgi (commercialista), Filippo Bellavite Pellegrini (commercialista)