Garantiamo il diritto alla salute per bambine e bambini nelle aree più remote della Giordania

Con un’unità mobile Terre des Hommes porta cure e prevenzione alle comunità più vulnerabili nel Paese

Salute riproduttiva, materna, neonatale e pediatrica per donne, bambini, bambine e uomini  più vulnerabili che vivono nelle comunità remote dei governatorati  di Mafraq e Zarqa, a nord della Giordania. Sono questi alcuni dei servizi forniti alla popolazione di queste aree così isolate, da Terre des Hommes, nel quadro del Progetto Mujtamai Amni (La mia comunità è la mia sicurezza), realizzato in partnership con Fondazione AVSI e finanziato da Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS Amman). 

Si tratta di comunità in cui, a causa del forte isolamento e delle condizioni economiche, non è garantito il pieno accesso a servizi essenziali quali salute, educazione, protezione sociale. Qui le condizioni di vita sono allarmanti, bambine e bambini sono costantemente esposti a rischi per la loro incolumità e per il loro sviluppo. Le donne hanno scarso accesso a servizi di salute materno-riproduttiva a causa della mancanza dei servizi e delle norme culturali. Gli inverni sono molto rigidi e le abitazioni in tenda non consentono alle famiglie un’efficace protezione. Gli ospedali più vicini sono, infatti, distanti chilometri e spesso, in mancanza di mezzi di trasporto di risorse economiche, sono raggiungibili solo a piedi.

L’unità medica mobile colma questo vuoto portando il servizio direttamente alla persona. 

L’equipe medica di Terre des Hommes, composta da un pediatra, una ginecologa, un’infermiera, due assistenti sociali e un’autista, lavora cinque giorni a settimana full time per raggiungere le zone più remote e isolate attraverso l’uso di un’unità medica mobile adeguatamente equipaggiata con strumenti medici e medicinali, garantendo così un servizio di qualità.

Nell’arco del progetto, 8450 beneficiari sono stati raggiunti e supportati dall’unità mobile, di cui 3027 donne, 2845 bambine, 2536 bambini e 42 uomini.  

Con i suoi programmi di Salute, da anni ormai Terre des Hommes è in prima linea per fornire cure essenziali a bambine,  bambini, donne e uomini residenti in queste aree marginalizzate e isolate. Il servizio fornito è indispensabile poiché contribuisce a minimizzare rischi per la sicurezza di bambini e famiglie (quali lavoro minorile, matrimoni precoci, indebitamento, riduzione di spese non alimentari), molto comuni tra i nuclei famigliari delle comunità rifugiate e giordane più vulnerabili. Ma rimane ancora molto da fare affinché venga loro garantito il diritto alla salute, alla protezione e all’educazione.  

 

condividi con i tuoi amici

Leggi anche