Burkina Faso




    burkina4

    Espressioni culturali transfrontaliere tra il Burkina Faso e il Niger per la pace, l’inclusione sociale e lo sviluppo
    Tipo: Diritti Umani /Cultura, Pace, sviluppo
    Partner locale: Ministero della Gioventù e della Cultura dei due paesi, Associazione degli Scouts del Nige, Spazio Culturale Gambidi Burkina Faso, Organizzazioni a base comunitaria
    Beneficiari diretti: 1600 giovani appartenenti alle associazioni giovanili delle 8 città interessate dal progetto (Niamey, la capitale, Maradi, Tahoua e Agadez in Niger e Ouagadougou, Bobo-Dioulasso, Ouahigouya e Fada N’Gourma in Burkina Faso)
    – 30.000 persone considerate vulnerabili provenienti da comunità di migranti, comunità etniche/culturali minoritarie, gruppi di rifugiati, gruppi di donne, associazioni di persone vulnerabili (portatori di handicap, malati di HIV/AIDS) o excluse socialmente (bambini di strada, bambini vittime di discriminazione, albinismo e altre discriminazioni culturali), donne vittime di violenza ecc.
    – 800 artisti
    – 5000 tra leader comunitari e religiosi, responsabili dei servizi tecnici dei ministeri e dei comuni target, altre associazioni della società civile
    Descrizione: In un momento particolarmente critico per la sicurezza della regione, dove i conflitti interetnici e le minacce terroristiche si sviluppano e coinvolgono i giovani senza risorse delle zone urbane e delle zone più remote, questo progetto transfrontaliero tra il Burkina Faso e il Niger, fa della Cultura un fattore di pace e di sviluppo. L’obiettivo generale del progetto è la mobilitazione generale di giovani ‘militanti’ per portare dei messaggi di coesione sociale e inclusione, di pace e di dialogo attraverso micro attività urbane ispirate alle discipline artistiche come la danza, il teatro, l’oralità tradizionale o moderna (l’arte del racconto o lo slam), le arti plastiche e il cinema. Con la participazione delle comunità di base, dei capi tradizionali e religiosi, dei rappresentanti dei comuni e dei servizi dei vari ministeri interessati e di due associazioni portatrici di esperienze tecniche specifiche (gli Scouts in Niger con l’esperienza della gestione di gruppi giovanili – e l’Espace culturel Gambidi in Burkina Faso, scuola di arte e promotore di imprese culturali) il progetto ha l’ambizione di modificare durevolmente il comportamento delle popolazioni a partire dai giovani e a mezzo della cultura. 8 piattaforme di associazioni giovanili animano le attività sociali e culturali delle 8 città e ciascuna piattaforma crea e gestisce dei laboratori artistici (5 in ogni città, discipline diverse). Un grande festival culturale, si organizza tra Ouagadougou e Niamey, e 80 microimprese culturali saranno il risultato ultimo del progetto che intende perennizzare l’insieme dei dispositivi introdotti.
    Finanziatori: EuropeAid – Cultura e dialogo interculturale
    Data inizio: 01/02/2018
    Data fine: 31/01/2021

    Programme “LRRD” rafforzamento della resilienza delle comunità vulnerabili nelle province del Soum e del Loroum
    Tipo: Diritti Umani
    Partner locale: 6 comuni
    Beneficiari diretti: almeno 1300 persone tra responsabili dei servizi tecnici, sindaci, consiglieri comunali, leader comunitari
    – 1000 giovani promotori di azioni di dialogo
    Descrizione: l’obiettivo generale del programma è rafforzare la resilienza delle comunità, delle famiglie e delle persone vulnerabili a causa dell’insicurezza alimentare nei comuni target. Tre obiettivi specifici sono perseguiti da un consorzio di 10 ONG, l’obiettivo al quale contribuisce il lavoro della fondazione in Burkina Faso é quello del rafforzamento delle capacità istituzionali sulla “bonne gouvernance” e la performance dei servizi tecnici, atti a contribuire alla resilienza delle popolazioni. Inoltre la mobilitazione dei giovani come agenti di promozione del dialogo tra le autorità comunali e le popolazioni.
    Finanziatori: Fondo fiduciario per l’Africa dell’ Unione Europea
    Data inizio: 1/05/2017
    Data fine: 30/04/2020

    Assistenza tecnica per l’operazionalizzazione del Centro d’Educazione e di Reinserimento sociale di Minori in Conflitto con la Loi (CERMICOL) e per il rafforzamento del volet reintegrazione sociale dei minori nel quadro della Politica Nazionale della Giustizia in Burkina Faso
    Tipo: Giustizia Minorile
    Partner locale: Ministero della Giustizia del Burkina Faso – Direzione della Politica Criminale
    Beneficiari diretti: 60 minori condannati o in attesa di giudizio
    Descrizione: Il progetto si pone l’obiettivo di contribuire a sviluppare un sistema di giustizia per minori basato su un approccio riabilitativo e rieducativo attraverso il rafforzamento delle possibilità di misure alternative alla detenzione. Il principale risultato consiste nella costruzione e gestione di un nuovo centro equipaggiato e funzionante in grado di accogliere 60 minori a tutto pieno (48 ragazzi e 12 ragazze), condannati o in attesa di giudizio.
    La struttura sorge nella circoscrizione di Bobo-Dioulasso, dove si trova il secondo Tribunale per minori del paese, e nasce con un mandato di educazione e reinserzione sociale dei minori in conflitto con la legge. I servizi che il Centro offre vanno dal supporto psicologico all’assistenza sanitaria, dal supporto giuridico -attraverso un avvocato che segue i dossier personali e eventualmente le pratiche per l’atto di registrazione allo stato civile, ad attività educative (recupero della scolarità o alfabetizzazione di base), attività ludico pedagogiche e formazione professionale. Il Centro è dotato di ateliers di formazione professionale, una sala polivalente, due classi per l’alfabetizzazione, di un’infermeria, di un terreno per le attività sportive, un pozzo con un ampio serbatoio e campi per attività di produzione agricola e allevamento.
    Dopo aver terminato la fase della costruzione delle insfrastrutture, la Fondazione ha assistito la fase della creazione giuridica del centro, formato il personale statale che lo anima e curato l’offerta di servizi nel quadro di una strategia di reinserimento sociale che mette l’accento sulla collaborazione della famiglia e del tessuto comunitario per la realizzazione dei “progetti di vita” dei ragazzi. Il progetto ha preso avvio nel marzo 2014 e ha vissuto i numerosi avvenimenti politici che hanno sconvolto il Paese tra il 2014 e il 2016. Due anni aggiuntivi di accompagnamento tecnico (2017-2019) sono pertanto stati previsti per consolidare le pratiche e le strategie introdotte. Le attività del centro consistono negli scambi, riunioni tecniche, sensibilizzazioni e formazioni che si svolgono in favore degli attori giuridici, sociali e comunitari responsabili a vari livelli dell’integrazione del concetto di reinserimento sociale nel sistema di giustizia minorile, nelle pratiche dei servizi sociali e nelle mentalità delle comunità di provenienza di questi minori.
    Finanziatori: Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, Principato di Monaco –Dipartimento per la Cooperazione Internazionale, Programma d’Appoggio alla Politica Nazionale di Giustizia, UE, UNICEF
    Data inizio:01/03/2017
    Data fine: 28/02/2019
     

    Progetto di Protezione a base comunitaria nel contesto di 10 siti auriferi tradizionali (Provincie del Sanguié e Tuy)
    Tipo: Protezione dei Diritti Umani – Diritti dei Minori
    Partner locale: Ministero della Donna, della Solidarietà Nazionale e della Famiglia, Organizzazioni a base comunitaria, ONG CIAI
    Beneficiari diretti: 10 membri della comunità su ciascun sito sono formati sui diritti umani e sulla gestione dei conflitti per dare vita a dei “comitati di protezione” autogestiti; le popolazioni dei 10 siti auriferi migliorano l’accesso all’assistenza sanitaria di base, alla salute sessuale e riproduttiva, allo stato civile, ma anche ai servizi di protezione, prevenzione della violenza, sostegno psicologico e consulenza legale in caso di violazioni;
    – Almeno 300 donne con figli in età scolastica, 100 ragazze che abbandonano la prostituzione o escono da situazioni di sfruttamento e 100 giovani minatori sono supportati per svolgere attività generatrici di reddito;
    – 5.000 bambini hanno accesso all’alfabetizzazione, all’accompagnamento psicosociale, ad attività culturali/ ricreative e sensibilizzazioni negli spazi ”a misura di bambino” adattati sui siti con la collaborazione delle comunità e di un’associazione locale, e almeno il 10% (500) ottengono un certificato di nascita e / o sono iscritti nella scuola più vicina.
    – 20.000 persone sono sensibilizzate attraverso attività di comunicazione per il cambiamento sociale sui temi dell’ambiente, sulle pratiche della gestione dei conflitti, su numerose tematiche chiave corrispondenti ai principali bisogni espressi dalle comunità stesse.
    Descrizione: In Burkina Faso lo svilupparsi di siti di estrazione d’oro clandestini è all’ordine del giorno e impiega un numero impressionante di persone che creano dei veri e propri villaggi temporanei attorno alle zone di scavo. Su questi siti la vita è dura e senza regole : la droga, la prostituzione, i conflitti interpersonali, le malattie sono le piaghe che il progetto intende contrastare per promuovere al contrario i diritti umani delle persone specialmente le più vulnerabili.
    L’obiettivo generale del progetto è quindi quello di rafforzare la resilienza delle comunità e delle famiglie che vivono e lavorano sui siti auriferi tradizionali, contro la povertà, i rischi di malattia, di esclusione sociale e di sfruttamento e abuso. L’obiettivo specifico è quello di contribuire a creare un meccanismo di protezione interno alla comunità per garantire la gestione dei conflitti, garantire i diritti umani e promuovere l’accesso a dei servizi sociali ‘in situ’ (in modalità ” squadra mobile ”) per le persone vulnerabili che vivono e / o lavorano sui siti auriferi.
    Finanziatori: EuropeAid – Iniziativa Europea per i Diritti Umani,
    Data inizio: 01/02/2017
    Data fine: 31/01/2019
     

    Centro “Etoiles du Burkina”: progetto di Promozione dei Diritti delle Bambine e delle donne in Burkina Faso
    Tipo: Protezione dell’infanzia, Diritti Umani
    Partner locale: Promo Femmes, Ministero della Donna, della Solidarietà Nazionale e della Famiglia, Ministero della Gioventù, della Formazione Professionale e dell’Impiego
    Beneficiari diretti: 30
    Beneficiari indiretti: 10.000
    Descrizione: Il progetto s’inserisce nell’ambito di due Campagne sui diritti delle Bambine portate avanti dalla Fondazione a livello internazionale come in Burkina Faso. Gli aspetti di comunicazione, lobbying e mobilitazione comunitaria attorno ai temi del matrimonio delle bambine, della salute sessuale e riproduttiva e della prevenzione di qualsiasi forma di violenza ne sono parte integrante. Il centro offre formazione professionale (taglio e cucito e altre formazioni di breve durata), ma anche alfabetizzazione e soprattutto l’accesso all’informazione su numerosi aspetti della vita di una donna : dalla salute della riproduzione, ai mezzi di ricorso in caso di violenza, all’accesso al credito e alle forme di promozione di un’attività generatrice di reddito, alla vita associativa che permette di rafforzare il peso della partecipazione di ciascuna alla vita della comunità locale. Numerose sono le attività destinate ai bambini e ai giovani del quartiere (proiezioni e incontri, corsi di musica, club di lettura, sostegno scolastico…)
    Finanziatori: Terre des Hommes Italia, Sostegno a distanza, CANAL+ Burkina
    Data inizio: 11/10/2016
     

    Sostegno all’educazione di base, alla salute e all’iscrizione all’anagrafe per i bambini e le bambine più vulnerabili nelle aree rurali di Ouagadougou
    Tipo: Istruzione, Salute, Formazione professionale
    Partner locale: Associazione Promo-Femmes/Développement et Solidarité
    Beneficiari diretti: 230
    Beneficiari indiretti: 1.000
    Finanziatori: Terre des Hommes Italia, Sostegno a distanza
    Data inizio: 01/01/2004
     

    Sostegno ai bambini e alle famiglie vulnerabili di Ouahigouya e altri centri della provincia di Yatenga
    Tipo: Istruzione, Salute, Protezione dell’infanzia
    Partner locale: Associazione Zoodo pour le développement de la femme
    Beneficiari diretti: 150
    Beneficiari indiretti: 700
    Finanziatori: Terre des Hommes Italia, Sostegno a distanza
    Data inizio: 01/01/2004
     

    Progetto di protezione dell’infanzia a base comunitaria a Watinoma (provincia dell’Oubritenga)
    Tipo: Istruzione/Salute/Protezione dell’infanzia
    Partner locale: Associazione Song Taaba
    Beneficiari diretti: 350
    Beneficiari indiretti: 1.800
    Finanziatori: Terre des Hommes Italia, Sostegno a distanza
    Data inizio: 01/09/2006
     

    Protezione dell’infanzia, sostegno scolastico e prevenzione della descolarizzazione delle bambine a Laye
    Tipo: Istruzione, Salute, Protezione dell’infanzia
    Beneficiari diretti: 274
    Beneficiari indiretti: 1.000
    Finanziatori: Terre des Hommes Italia, Sostegno a distanza
    Data inizio: 01/09/2011


    1. Burkina Faso: aggiornamenti

      01/09/2013

      In Burkina Faso, permettere alle famiglie di mantenere i loro figli a scuola il più a lungo […] Leggi l’articolo »


    Comments

    comments

    Terre des Hommes Italia ONLUS

    Via M. M. Boiardo 6 - 20127 Milano
    Codice fiscale: 97149300150
    Banca Monte dei Paschi di Siena Ag. 34 MI
    IBAN IT37E0103001633000063232384
    Tel +39 02 28970418
    Fax +39 02 26113971
    info@tdhitaly.org
    Latte creative

    Pin It on Pinterest

    Share This